SANNINO:” Vitiello? Il Palermo ha fatto Bingo!”

L’ex allenatore del Palermo Sannino presenta Vitiello : “Che colpo !”

vitiello

 

Roberto Vitiello il primo rinforzo del Palermo.

Intervistato dal Giornale di Sicilia, Giuseppe Sannino, attualmente sulla panchina del Watford, ha parlato del difensore ex Siena.

Con l’acquisto di Roberto Vitiello il Palermo ha fatto “bingo”.

Ne è convinto l’allenatore Giuseppe Sannino che a Siena (stagione 2011/12) ha fatto esordire in serie A il neo-acquisto rosanero:

“Il Palermo in un solo colpo ha portato a casa un grande uomo, un perfetto professionista ed un ottimo giocatore.
Vitiello nasce come esterno destro ma può tranquillamente ricoprire anche il ruolo di centrale di difesa – ha dichiarato l´ex tecnico del Palermo -.

Non lo definisco una valida alternativa ma un titolare vero e proprio in grado di tornare utile a qualsiasi allenatore.

Dopo la grande prestazione offerta contro la Roma all´Olimpico condita con la rete decisiva per il pari, sono rimasto colpito dal suo atteggiamento alla ripresa degli allenamenti. Era carico a mille con la grinta e la decisione di chi non si accontenta mai e suda la maglia per ottenere i giusti risultati”.

Leonardo Acori, ex allenatore del Rimini, promuove a pieni voti il “colpo” Vitiello messo a segno dal Palermo: “Il Palermo ha fatto un grande acquisto – ha spiegato al Giornale di Sicilia l’ex tecnico della compagine romagnola nella quale ha militato per quattro anni il neo-acquisto rosanero – si tratta di un ragazzo molto serio e affidabile. E poi è molto forte di testa nonostante non sia altissimo. Ha uno stacco importante, le sue doti aeree gli hanno permesso di andare in gol spesso”.

Uno dei tratti distintivi del neo-difensore rosanero è la duttilità: “Vitiello è un esterno abituato a giocare sia nella difesa a tre che in quella a quattro – ha aggiunto Acori – per me, però, nel 3-5-2 può essere impiegato come centrale, non a centrocampo. Fermo restando che Perinetti e Iachini lo conoscono bene, sono andati sull’usato garantito. Ritrovarli a Palermo assieme a Bolzoni, Terzi e ai tanti ex compagni di squadra al Siena sarà un vantaggio per entrare prima possibile negli schemi della squadra. La voglia di rimettersi in gioco dopo il periodo di inattività legato al calcioscommesse farà da catalizzatore”.

Roberto Vitiello, neo-acquisto del Palermo, vuole riaggiornare il proprio curriculum cancellando definitivamente la “macchia” legata alla squalifica (i 4 anni confermati in primo e in secondo grado dalla Commissione Disciplinare nell’estate 2012 sono stati ridotti a 9 mesi dal Tnas il 7 febbraio 2013) nell’ambito del calcioscommesse: “Sono sicuro che lui con quell’accusa non c’entra nulla – ha dichiarato al ‘Giornale di Sicilia’ il tecnico Leonardo Acori con cui il difensore campano ha lavorato a Rimini – è un ragazzo troppo serio. Credo che i colori rosanero gli daranno la giusta carica per correre verso la A”.