Corini si è dimesso. Prime dichiarazioni dell’ex allenatore

CORINI SI E’ DIMESSO

corini-fascia-rosanero

Eugenio Corini non è più l’allenatore del Palermo la decisione sembra arrivata proprio in questi minuti ed è stato lo stesso a comunicarla di persona alla società rosanero si attende la comunicazione ufficiale della società.

Questa mattina, infatti, Corini ha raggiunto la sede del club ed ha rassegnato le proprie dimissioni. Un’altra giornata caldissima dunque in casa Palermo. Ieri c’era stato l’incontro tra il presidente rosanero Maurizio Zamparini e il nuovo direttore sportivo Nicola Salerno che aveva portato alla riconferma di Eugenio Corini che però, nonostante i consigli da parte della società rosanero di aspettare prima di comunicare qualsiasi decisione, ha scelto di dire subito addio al Palermo dimettendosi e togliendosi da sotto la spada di Damocle che non meritava certamente lui.

Toccherà adesso al presidente Zamparini decidere cosa fare: unica strada percorribile per avere speranze di salvezza è richiamare Davide Ballardini (già allenatore del Palermo a più riprese), come già valutato nelle scorse ore, oppure valutare altre soluzioni improbabili per la panchina dove da oggi non siederà più Eugenio Corini.

corini5

Una decisione sicuramente difficile ed impensabile da parte sua ma probabilmente avrà influito la volontà della società di non aiutarlo con degli acquisti mirati “italiani” e sottolineo “Italiani” già Terranova e Spolli sarebbero perfetti e per me con loro anche il vero giocatore che manca alla squadra che è un regista come erano Corini e Maresca.

Adesso è nuovamente caos in panchina per il Palermo. La società è alla ricerca di un nuovo tecnico. L’unica cosa certa è che non torni mai più De Zerbi , perfetto come detto sarebbe Ballardini che non sarebbe mai dovuto andare via e si intervenga con l’arrivo di rinforzi italiani ….. che conoscono la serie A e quindi subito pronti ed i due citati per la difesa andrebbero per me benissimo ….. ed un regista che finalmente dia ordine a centrocampo e permetta agli attaccanti di giocare guardando la porta non giocando di spalle e rientrando e non ricevendo neanche un pallone per tirare .

corini-giglio-2

Questo il commento di Corini all’uscita dal Barbera : Penso di essere stato esaustivo con voi: questa è una decisione che ho preso con coscienza ed è la decisione più logica in questo momento. Ribadisco la stima per questa piazza.

“Ci sarà tempo per commentare questa vicenda – dice Corini – ma quello che è successo è sotto gli occhi di tutti. Domenica sera mi sembrava di essere stato chiaro e ieri non è successo niente di tutto quello che avevo chiesto. Questa è una decisione presa con coscienza, lucidita’, che mi procura grande sofferenza, ma e’ la piu’ logica in questo momento. Ribadisco il mio affetto verso questa piazza, verso la tifoseria, la stima c’e’ sempre stata e ci sara’ sempre”.