17 luglio. Serie A verso due rispescaggi . Gravissime le posizioni di Chievo, Cesena e Parma.

Shock in Serie A, sono in arrivo ribaltoni clamorosi! Ecco retrocessioni e ripescaggi per la prossima stagione, la situazione si è fatta delicatissima.

serie A logo

Il 17 luglio il Tribunale federale nazionale della Federcalcio dovrà occuparsi del caso plusvalenze di Cesena e Chievo, deferite dal Procuratore federale mentre sempre il 17 Il Tribunale si occuperà del tentato illecito sportivo da parte di Calaiò e del Parma. Il club ducale rischia la retrocessione dopo i chiari messaggi di Calaiò agli avversari dello Spezia prima dell’ultimo match del campionato di Serie B che ha portato al successo del Parma ed alla promozione in Serie A e denunciati dagli stessi giocatori dello Spezia.

Secondo l’ipotesi della Procura Federale il Chievo Verona ed il Cesena si sarebbero scambiati ben 30 calciatori con plusvalenze per milioni di euro. Per i giocatori Haddou, Tomassini, Gkaras, Magrini, Concato, Mazzavillani, Mahmuti, Bartoletti, Foletto, Andreoli, Eziefula, Sarini, Tosi, Rodriguez de Miguel, Zambelli, Grieco, Placidi, Garritano, Borgogna, Rigione, Zoppi, Asllani, Cantarelli, Drudi, Parol, Mansi, Galassi, Di Cecco, Fonte, Romano, si sarebbe indicato “un corrispettivo superiore al reale, allo scopo di commettere le condotte disciplinarmente rilevanti, violazione dell’obbligo di osservanza delle norme federali nonché dei doveri di lealtà, correttezza e probità”.

SERIE A, ecco quale è la SITUAZIONE

sms-parma-a-processosms-calajo-3chievo

A RISCHIO RETROCESSIONE: PARMA E CHIEVO

Serie A, i criteri di ripescaggio

società classificatasi 18° nel Campionato di Serie A 2017/2018 (Crotone): 18 punti;

società classificatasi 19° nel Campionato di Serie A 2017/2018 (Hellas Verona): 17 punti;
società classificatasi 20° nel Campionato di Serie A 2017/2018 (Benevento): 16 punti;
società perdente la finale dei play-off del Campionato di Serie B 2017/2018 (Palermo): 15 punti;
società perdente la semifinale dei play-off del Campionato di Serie B 2017/2018 che ha conseguito il miglior punteggio in classifica al termine della regular season (Venezia): 14 punti;
società perdente la semifinale dei play-off del Campionato di Serie B 2017/2018 che ha conseguito il minor punteggio in classifica al termine della regular season (Cittadella): 13 punti;
società perdente il turno preliminare dei play-off del Campionato di Serie B 2017/2018 che ha conseguito il miglior punteggio in classifica al termine della regular season (Bari): 12 punti;
società perdente il turno preliminare dei play-off del Campionato di Serie B 2017/2018 che ha conseguito il minor punteggio in classifica al termine della regular season (Perugia): 11 punti;
società classificatasi 9° nel Campionato di Serie B 2017/2018 (Foggia): 10 punti;
società classificatasi 10° nel Campionato di Serie B 2017/2018 (Spezia): 9 punti;
società classificatasi 11° nel Campionato di Serie B 2017/2018 (Carpi): 8 punti;
società classificatasi 12° nel Campionato di Serie B 2017/2018 (Salernitana): 7 punti;
società classificatasi 13° nel Campionato di Serie B 2017/2018 (Cesena): 6 punti;
società classificatasi 14° nel Campionato di Serie B 2017/2018 (Cremonese): 5 punti;
società classificatasi 15° nel Campionato di Serie B 2017/2018 (Avellino): 4 punti;
società classificatasi 16° nel Campionato di Serie B 2017/2018 (Brescia): 3 punti;
società classificatasi 17° nel Campionato di Serie B 2017/2018 (Pescara): 2 punti;
società classificatasi 18° nel Campionato di Serie B 2017/2018 (Ascoli): 1 punto.

La tradizione sportiva della città (valore 25%)
10 punti per la partecipazione ad ogni Campionato di Serie A dalla stagione sportiva 1929/30 alla stagione sportiva 2017/2018;
7 punti per la partecipazione ad ogni Campionato di Serie B dalla stagione sportiva 1929/30 alla stagione sportiva 2017/2018
4 punti per la partecipazione ad ogni Campionato di Serie C dalla stagione sportiva 1935/36 alla stagione sportiva 1977/78;
4 punti per la partecipazione ad ogni Campionato di I Divisione, già Serie C1 dalla stagione sportiva 1978/79 alla stagione sportiva 2013/2014;
4 punti per la partecipazione ad ogni Campionato di Lega Pro Divisione Unica stagioni sportive 2014/2015, 2015/2016 e 2016/2017;
4 punti per la partecipazione al Campionato Serie C stagione sportiva 2017/2018;
2 punti per la partecipazione ad ogni Campionato di II Divisione, già Serie C2 dalla stagione sportiva 1978/79 alla stagione sportiva 2013/2014;
4 punti per ogni Scudetto vinto e riconosciuto dalla F.I.G.C. dal 1898; 2 punti per ogni Coppa Italia vinta;
1 punto per ogni Supercoppa di LNP vinta;
5 punti per ogni Champions League/Coppa dei Campioni vinta;
3 punti per ogni Coppa delle Coppe vinta;
2 punti per ogni Coppa delle Fiere o UEFA//Europa League vinta.

Ripescaggi Serie A, gli spettatori medi dal 2012/13 al 2016/17 (valore 25%)
Il risultato si ottiene dividendo il totale degli spettatori (paganti e abbonati) per il numero totale di incontri di regular season disputati dalla società nel periodo suddetto.

E così se le regole valgono siamo in A sia nell’ipotesi legalmente corretta dell’accoglimento del ricorso alla sentenza fasulla con il Frosinone, siamo promossi direttamente in caso di penalizzazione con punti afflittivi in questo campionato al Parma od anche nel caso di ripescaggio al posto del Chievo visto che non sappiamo il punteggio esatto finale adesso ma secondo i calcoli dovremmo essere i primi ripescati davanti anche al Crotone che al primo punto prende 18 punti contro i 15 del Palermo ma che al contrario di noi non ha giocato in A che uno o due anni, ed è abbondantemente dopo di noi come tradizione sportiva e poi non c’è storia nel terzo punto dove siamo nettamente primi anche qui come spettatori medi.

Quindi a chi da informazioni fantasiose per favore leggete le regole ed evitate di dare informazioni che possono essere corrette solo truffando e barando e se lo dite pensando che siamo in mezzo a disonesti allora non posso che darvi ragione anche io … ma spero che ci sia onestà, correttezza di giudizio, lealtà e ripsetto delle regole e delle leggi in una sola di queste ipotesi e siamo in serie A… diversamente andiamo pure davanti ai giudici dell’Aja.