Parma Sentenza . -5 campionato 2018-19 . Truffata la legge

giustizia-italiana-morta

Parma, arrivata la sentenza del Tribunale federale nazionale, presieduto dall’avvocato Mario Antonio Scino: 5 punti di penalizzazione nel prossimo campionato di Serie A. Calaiò squalificato 2 anni e 20 mila euro di multa . I giudici inventano una soluzione non prevista nei codici e truffano il Palermo.

Questa la norma da applicare e completamente disattesa .

g) penalizzazione di uno o più punti in classifica; la penalizzazione sul punteggio, che si appalesi inefficace nella stagione sportiva in corso, può essere fatta scontare, in tutto o in parte, nella stagione sportiva seguente;

Vergogna !

 

COMUNICATO – Si legge nel comunicato del TFN in merito a Calaiò: “Ebbene, alla luce dei principi testé enunciati, questo Tribunale ritiene provato che il Calaiò, nell’inviare all’ex compagno De Col i messaggi in questione, abbia posto in essere il tentativo di illecito previsto dall’art. 7, comma 1, CGS, irrilevante essendo che, nello specifico, a tutto voler concedere, questi possa essersi riferito unicamente alla propria incolumità fisica. E’ di tutta evidenza, invero, che anche la sollecitazione e/o l’invito ad omettere interventi di gioco sulla propria persona, ove accolta, possa ritenersi idonea, quanto meno in termini di tentativo, ad alterare l’andamento e/o lo svolgimento della gara”.

 

Il Parma “ha conseguito sul campo la posizione finale in classifica che le ha consentito la promozione diretta in Serie A”, per questo il “tribunale ritiene che la penalizzazione riferita alla classifica del campionato di Serie B appena conclusosi, oltre che estremamente afflittiva” sarebbe anche “in aperto contrasto con lo stesso principio di afflittività previsto dall’art. 18, comma 1, lett. g) del CGS”.

La norma da applicare lo ripetiamo è questa se non vi piace dovrete cambiarla ma non in tribunale con fantasie giuridiche che non esistono.

g) penalizzazione di uno o più punti in classifica; la penalizzazione sul punteggio, che si appalesi inefficace nella stagione sportiva in corso, può essere fatta scontare, in tutto o in parte, nella stagione sportiva seguente;

E chiaro? se il -2 non era affllitivo e corretto come lo era …. può solo in questo caso, essere fatta scontare  nella stagione sportiva seguente !!! 

È quanto si legge in un passaggio del dispositivo. Il Tfn evidenzia inoltre “che si è in presenza, nella specie, di un tentativo di illecito decisamente respinto dai destinatari dei messaggi e la cui conoscenza da parte della Società Parma Calcio non è stata in alcun modo nemmeno ipotizzata”.

E se invece se è stata anche questa solo una farsa per coprirsi nel caso scoperti ed il rigore di Gilardino sbagliato puzza di bruciato mille miglia e poi  basta guardare come pone il suo corpo sbilanciato all’indietro nel tirare che chiunque può spiegare che è il modo certo al mille per mille per tirar alto sulla traversa?

 

 

Secondo il Tribunale quindi “la penalizzazione va operata con riferimento alla stagione sportiva in corso e, solo ove si appalesi inefficace – motivano i giudici – può essere fatta scontare, in tutto o in parte, nella stagione sportiva successiva, di talché, dovendosi individuare la stagione sportiva in corso in quella 1° luglio 2018/30 giugno 2019, la infliggenda penalizzazione sul punteggio non potrà che scontarsi in tale stagione sportiva”.

Ma allora è vero l’asino vola !!!

e noi lo ripetiamo

g) penalizzazione di uno o più punti in classifica; la penalizzazione sul punteggio, che si appalesi inefficace nella stagione sportiva in corso, può essere fatta scontare, in tutto o in parte, nella stagione sportiva seguente .

Che tradotto in italiano significa in corso rispetto agli illeciti che si sono realizzati come lo dite voi stessi nel 2017-18 … capito ?

Quindi in appello date i -6 punti afflitivi giustamente riconosciuti da voi stessi nel campionato giusto !!!! e non in quello successivo ai fatti , cioè la stagione sportiva seguente, a cui si riferiscono e per cui Calaiò è stato condannato …. per fatti avvenuti nel 2017-18. Capito !

Può capitare …ammettete che vi siete …confusi con gli anni o sullo stile Calaiò avete pensato anche voi ad una sentenza scherzosa ? Pensando vediamo se se ne accorgono dello scherzo ?

Ah! per conoscenza Ceravolo non è stato indagato perchè non ha fornito il cellulare guarda caso quando ci si mette il diavolo quando è stato convocato dalla Procura per rispondere anche dei suoi sms proprio quel giorno , si proprio quelllo non il giorno prima o due giorni prima non ci crederete ma pensa che sfortunato! lo ha perso… !!! si avete capito bene lo ha perso proprio il giorno che il Pm voleva controllare se ne aveva mandati anche lui …. e guarda caso la Procura non ha chiesto di acquisirli direttamente dalla società telefonica con cui aveva il contratto .

Lo so pensate che è impossibile che ci siano caduti nell’inganno e sia una nostra invenzione ed allora vediamo coa è scritto nel comunicato.

Comunicato .” Si è in presenza, nella specie, di un tentativo di illecito decisamente respinto dai destinatari dei messaggi e la cui conoscenza da parte del Parma non è stata in alcun modo nemmeno ipotizzata; l’odierna decisione, pertanto, viene assunta allo stato degli atti, in quanto non sentiti i dirigenti della società e non approfondita l’indagine con riferimento al suo tesserato Ceravolo Fabio (autore dei messaggi indirizzati al calciatore spezzino Alberto Masi) il quale, se pure pronto a mettere a disposizione della Procura Federale il proprio telefono cellulare, non ha potuto dare corso a tale disponibilità per lo smarrimento del terminale, come da denuncia presentata all’autorità giudiziaria nel medesimo giorno dell’audizione. Rileva, dunque, che il tentativo di illecito è stato respinto dai destinatari e che, per quanto è dato sapere, salvo ulteriori elementi che dovessero emergere da eventuali successive indagini, la società ha conseguito sul campo la posizione finale in classifica che le ha consentito la promozione diretta in serie A”

 

Come ha fatto il Frosinone prendendo una sonora legnata così anche il Parma  ha annunciato ricorso in appello. Anche il Palermo, però, sta studiando la sentenza per presentare appello al dispositivo del tribunale federale.

Ed anche in questo caso visto che è ormai che è stato messo in atto un illecito sportivo più che un tentativo di illecito sportivo nell’anno 2017-18 come risulta da tutte le carte del Tribunale Federale basterebbe un giudice che applichi la legge correttamente e senza interpretazioni fantasiose e surreali e i -6 vanno assegnati correttamente nell’anno giusto e per i rosanero è serie A.

La vogliamo raddrizzare questa bilancia che fa tristezza a tanti ? molti , come ai miei cari amici Falcone e Borsellino che proprio per tenerla equilibrata hanno perso la vita. Volete finalmente rendergli onore anche voi ! Grazie !